Safe Sport, un progetto unico e tre aree per il ritorno all'attività

Il 2020 sarà certamente ricordato per il lockdown, e per i protocolli messi in atto dai vari enti e dalle istituzioni preposte. In ambito associativo lo sarà anche per il varo di Safe Sport, la proposta brevettata dal Centro Sportivo Italiano sulla ripresa delle attività ludichemotorie e sportive, da poter praticare in totale sicurezza - nel rispetto delle distanze di norma dettate dalle linee guida governative sull’emergenza Coronavirus - e con la gioia e il divertimento, che gioco e sport sono capaci di sprigionare. Il progetto CSI è stato sviluppato grazie alla collaborazione scientifica con la Sezione Igiene del Dipartimento Scienze della Vita e Sanità Pubblica della Facoltà di Medicina dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e con lo staff di J Medical, centro medico torinese all’avanguardia in fatto di medicina specialistica, dalla riabilitazione alla medicina dello sport.

Safe Sport è un progetto specifico di varie attività che vuole integrare le Linee guida e i protocolli disciplinari, promuovendo una proposta sportiva e di allenamento per tutti, accessibile, divertente, e che affianca, al necessario distanziamento fisico, impostoci a causa del virus, un percorso di riavvicinamento sociale da molti desiderato, in special modo dagli atleti e dagli sportivi.

Safe Sport si compone di tre aree specifiche:

  • Safe Sport Summer per attivare dei minicamp nei mesi estivi con varie discipline coordinate e organizzare centri estivi
  • Safe Sport Play dedicato agli amanti degli sport di squadra
  • Safe Sport Urban per riappropriarsi e avvicinarsi agli spazi cittadini, per muoversi in libertà ed in sicurezza nei parchi o nei giardini pubblici

 

PER SCOPRIRE L'UNIVERSO SAFE SPORT CLICCA QUI ED ENTRA NELL'AREA DEDICATA

Gallery