Alto Garda Pizzeria Piola in paradiso. Per il Rudiano prosegue la maledizione d'argento

C’è chi trionfa al primo tentativo e chi deve accontentarsi dell’argento provinciale per la quinta volta in sette anni. È questa la fotografia della finale del volley maschile. Da una parte gli “All Blacks” dell’Alto Garda Pizzeria Piola festanti, dall’altra il Volley Rudiano a capo chino, vittima di un destino che pare avere ormai assunto i tratti di un’autentica maledizione.

Al palazzetto di via Nullo sembra di giocare in casa, con il pubblico bassaiolo che rende infuocata l’atmosfera. Nessuna fase di studio, si parte con il piede pigiato sull’acceleratore con il Rudiano che sfrutta centralmente la reattività di Cattaneo sotto rete e l’Alto Garda che predilige attacchi esterni di potenza che mettono in difficoltà la retroguardia in maglia gialla, protagonista di qualche sbavatura di troppo. Quando sembra che i gardesani possano dilagare, tuttavia, il Rudiano rialza la testa portandosi da -10 a -2. Il finale di set è combattuto su ogni palla ed è il punto del 23-19 (ottenuto dopo uno scambio lunghissimo) – a spingere l’Alto Garda verso l’1-0.

Nel secondo set arriva la vendetta del Rudiano, che rovescia il punteggio del primo parziale scatenando la potenza e la precisione nelle schiacciate di capitan Bonotti e trovando linfa vitale nel turnover.

Il terzo set potrebbe essere quello della verità. Dopo un ottimo avvio di Alto Garda (4-0) l’equilibrio diventa totale. Il time out sul 17-16 per i gardesani rappresenta la quiete prima della tempesta. Si va agli spareggi, dove i centimetri del 39enne Terzi fanno esultare i gialli, vittoriosi 27-25.

L’ago della bilancia si sposta dalla parte del Rudiano, ma strada facendo Alto Garda dimostra che l’impresa non è impossibile. Il quarto set è la chiave di volta, dove emerge l’esperienza di Folli e Marchiori, che trascinano i compagni al tie break. L’impatto psicologico del quinto set è tutto a vantaggio della squadra in maglia nera, mentre Rudiano inizia ad intravedere gli spettri del passato. La schiacciata poderosa di Folli che vale il 5-1 è una mazzata, ma il sestetto di coach Vavassori trova energie fisiche e mentali che sembravano perdute e agguanta nuovamente i rivali sul 9-9 prima di alzare bandiera bianca.

Lo scudetto provinciale va a Paitone, ma la sensazione è che queste squadre potranno togliersi soddisfazioni anche ai Regionali.

ALTO GARDA PIZZERIA PIOLA – VOLLEY RUDIANO 3-2

(25-19; 19-25; 25-27; 25-20; 15-11)

ALTO GARDA PIZZERIA PIOLA: Folli, Marchiori, Franceschini, Massolini, Torosani, Damin, Mora, Guerini, Filippini, Signorini, Rizzardini, Gobbini. All. Massolini.

VOLLEY RUDIANO: Bonotti, Piovani, Pescarin, Libretti, Barbariga, Mattavelli, Cattaneo, Roverselli, Metelli, Vagli, Terzi, Mondella, Merigo. All. Vavassori.

Gallery