Serata di festa per arbitri e giudici del Csi di Brescia

Serata di festa, martedì 17 dicembre, per arbitri e giudici del Csi di Brescia,(clicca qui per le fotografie della serata) che si sono ritrovati a Monterotondo di Passirano per lo scambio degli auguri di Natale. Circa 350 le persone che mettono il loro impegno e la loro passione tra le varie discipline. “Offrono un servizio impagabile – ha dichiarato il vicepresidente e responsabile di arbitri e giudici Emiliano Scalfi -. E’ un sacrificio importante che permette all’associazione di continuare con un buon passo”. Sulla stessa linea anche la presidentessa Amelia Morgano: “Un plauso a tutti e alle famiglie che comprendono i sacrifici fatti”. Durante la serata lo stesso Scalfi ha annunciato che ci sarà una piccola rivoluzione che prenderà il via già dalle prossime settimane: ci saranno infatti corsi mensili per gli arbitri, in modo da mantenere una formazione costante. Infine è stato consegnato un riconoscimento a Efisio Marongiu, storico arbitro di calcio, che per 27 anni ha fischiato sui campi della provincia. “Mi sento ancora in forma per arbitrare, ma non arbitrerò. Darò comunque una mano, mettendo a disposizione dei giovani la mia esperienza”. Perché, come ha svelato Marongiu, “fare l’arbitro è una passione, non un mestiere. Vuol dire stare insieme alla gente, specialmente ai giovani, e insegnare loro un modello di vita che il Csi ha sempre trasmesso”.

 

Gallery